L’architettura “segreta” della Russia

L’architettura “segreta” della Russia

Può un edificio raccontare la decadenza dell'impero sovietico? Forse sì.

30 marzo 2011

1

Il fotografo francese Frédéric Chaubin è andato in giro per l’ex Unione Sovietica cercando e fotografando le creazioni architettoniche più inusuali dell’era comunista. Un viaggio durato ben sette anni, ma che è sfociato alla fine in un libro dal titolo emblematico: CCCP: Cosmic Communist Constructions Photographed.

Tutto è cominciato in un mercato di Tblisi nel 2003. Chaubin trova un vecchio libro da cui non riesce più a staccare gli occhi. Si tratta di una pubblicazione del 1987 che celebra l’architettura di ognuna delle 15 repubbliche sovietiche di allora, uscito in occasione del 70° anniversario della Rivoluzione russa. Decide così di partire alla scoperta di queste strutture straordinarie.

Si va dalla meravigliosa casa di cura di Druzbha, vicino Yalta, sul mar Nero, alla casa vacanze del presidente armeno sul lago Sevan. Ma la sorpresa più grande per Chaubin è stat quella di scoprire che la maggior parte di questi fantastici edifici sono stati costruiti nell’ultima parte dell’era sovietica. “Molti risalgono agli ultimi 15 anni dell’Urss”, afferma. Questo perché in quel periodo fu un fiorire di talenti locali che non si sentivano più soffocati dai contrasti politici con Mosca. “In questi edifici – dice Chaubin – si può vedere la disgregazione dell’Unione sovietica prima del collasso finale avvenuto nel 1991”.

Adesso anche le università russe hanno iniziato a studiare queste strutture, molte delle quali sono state abbandonate e sono in decadenza. Ma l’obiettivo di Chaubin ora è un’altro: scoprire chi c’è dietro queste costruzioni. Obiettivo difficile in molti casi. Gli architetti sovietici, spesso, non erano altro che servitori civili di una enorme burocrazia statale.

Privacy Autorizzo al trattamento dei dati personali ai sensi dell'art.13 del D.Lgs. 196/2003.
I dati saranno utilizzati per dare corso alla richiesta di abbonamento e non saranno ceduti a terzi. Leggi le note legali

* I campi contrassegnati da asterisco sono obbligatori

NOTA Per evitare messaggi inopportuni e spam, il commento non sarà immediatamente visualizzato.
La redazione provvederà a pubblicare i commenti al più presto, mentre i messaggi diffamatori, offensivi, razzisti e sessisti saranno eliminati.