Sul fondo della Fossa delle Marianne

Sul fondo della Fossa delle Marianne

Un sottomarino voluto da Richard Branson (Virgin) toccherà i punti più profondi dei cinque oceani. E romperà almeno 30 Guinness dei Primati.

6 aprile 2011

0

La superficie terrestre ormai la conosciamo a menadito. Sulla Luna ci siamo già stati. Tra pochi anni saranno realtà i voli spaziali commerciali organizzati da privati. E allora, ha pensato sir Richard Branson,  presidente del gruppo Virgin, innovatore e avventuriero, non ci resta che andare in profondità.

 

Nasce da qui il progetto Virgin Oceanic, un piccolo e leggero sottomarino monoposto disegnato per “esplorare le ultime frontiere del pianeta: le profondità dei nostri mari”. In poco meno di due anni Virgin Oceanic raggiungerà il punto più basso di ciascuno dei cinque oceani, a cominciare dalla Fossa delle Marianne, che nel punto più basso raggiunge 11.033 metri.

 

Sono luoghi ancora inesplorati e nessuno sa davvero cosa verrà trovato là sotto. Così Branson ha dichiarato: “Virgin Oceanic espanderà le conoscenze umane sul nostro pianeta. Questo progetto migliorerà le capacità di capire i nostri oceani, l’ecosistema marino e le sfide che ci aspettano”.

 

Il design del sottomarino è ispirato a delfini, balene e altri animali marini. Il progetto verrà seguito con interessa dai centri di ricerca di tutto il mondo, curiosi di scoprire finalmente cosa nascondono quegli abissi inesplorati: nuove forme di vita, nuovi ecosistemi e chissà che altro. Ma Branson avrà anche un altro partner prestigioso: Google metterà a disposizione del sottomarino la sua tecnologia di mappatura del territorio con la speranza di “condividere con il resto del mondo i risultati ottenuti”.

Privacy Autorizzo al trattamento dei dati personali ai sensi dell'art.13 del D.Lgs. 196/2003.
I dati saranno utilizzati per dare corso alla richiesta di abbonamento e non saranno ceduti a terzi. Leggi le note legali

* I campi contrassegnati da asterisco sono obbligatori

NOTA Per evitare messaggi inopportuni e spam, il commento non sarà immediatamente visualizzato.
La redazione provvederà a pubblicare i commenti al più presto, mentre i messaggi diffamatori, offensivi, razzisti e sessisti saranno eliminati.