Se l’Ikea sceglie cosa dobbiamo comprare [VIDEO]

Se l’Ikea sceglie cosa dobbiamo comprare [VIDEO]

Uno studio spiega come l'Ikea e i grandi magazzini guidino i nostri acquisti. E ci facciano comprare tante cose inutili.

8 aprile 2011

0

Capita a tutti. Prima o poi. Entriamo in un grande magazzino per comprare un fermalibro e ne usciamo con cuscini colorati, materassi, lampade dalle strane forme, cornici che non useremo mai. E appena fuori dalle porte scorrevoli, con l’aria non-condizionata che ci ossigena la mente, un vago pentimento ci attanaglia. Ecco, anche questa volta abbiamo comprato un sacco di cose inutili.

 

Ma forse non dovremmo flagellarci più di tanto. Siamo semplicemente caduti nella rete del Gruen Transfer: quel momento in cui il consumatore entra nel grande magazzino e, disorientato da un’organizzazione degli spazi intenzionalmente confusionaria, dimentica le originali intenzioni d’acquisto e si lancia nello shopping più casuale.

 

Nel video che segue Alan Penn, professor di architectural computing all’University College di Londra spiega come questo procedimento funziona nei magazzini Ikea. Un’accusa per la catena svedese, una scusa per tutti i consumatori compulsivi.

 

VIDEO: Alan Penn e i magazzini Ikea

 

Privacy Autorizzo al trattamento dei dati personali ai sensi dell'art.13 del D.Lgs. 196/2003.
I dati saranno utilizzati per dare corso alla richiesta di abbonamento e non saranno ceduti a terzi. Leggi le note legali

* I campi contrassegnati da asterisco sono obbligatori

NOTA Per evitare messaggi inopportuni e spam, il commento non sarà immediatamente visualizzato.
La redazione provvederà a pubblicare i commenti al più presto, mentre i messaggi diffamatori, offensivi, razzisti e sessisti saranno eliminati.