I cinesi invecchiano in città

I cinesi invecchiano in città

Il più grande censimento del mondo ha fotografato la Cina di oggi: popolazione in crescita, così come i laureati e gli over 60

29 aprile 2011

0

L’Ufficio nazionale di statistica cinese ha pubblicato il suo annuale studio, il più grande censimento mai portato a termine: ci sono voluti sei milioni di persone per portarlo a termine e contare e “catalogare” l’1,34 miliardi di cittadini del paese più popoloso del mondo.

 

Lo studio offre la fotografia più precisa possibile della Cina di oggi. Scopriamo così che solo negli ultimi dieci anni la popolazione è aumentata di 74 milioni di persone, praticamente si aggiunto alla vecchia Cina uno stato di medie dimensioni. Non solo, ormai la metà della popolazione (49,7%) vive in città, contro il 25% del 1982.

 

I cinesi dunque si spostano sempre più a vivere in città: 221 milioni di persone vivono in un posto diverso da quello in cui è registrata la loro residenza. E studiano anche di più: i laureati sono passati dal 3,6 su cento nel 2000 al quasi 9% di oggi.

 

Non tutti i cambiamenti demografici sono però positivi. I cinesi stanno invecchiando. In percentuale, negli ultimi dieci anni, gli over 60 sono passati dal 3 al 13,3% dell’intera popolazione. Mentre diminuisce il peso dei giovani (sotto i 14 anni) sul totale calando del 6,3% dal 2000 e fermandosi al 16,6%.

 

Cifre frutto della politica del figlio unico, imposta nel ’79 per controllare il numero delle nascite, che fanno quasi sorridere se paragonate con l’invecchiamento della popolazione europea ed italiana in particolare, ma che preoccupano alcuni analisti cinesi.

 

Anche perché, regolare in maniera così stretta le nascite sembra aver avuto un altro effetto indesiderato: fra i bebè si contano 118 maschi ogni 100 femmine. Che avranno parecchi pretendenti fra cui scegliere il marito.

Privacy Autorizzo al trattamento dei dati personali ai sensi dell'art.13 del D.Lgs. 196/2003.
I dati saranno utilizzati per dare corso alla richiesta di abbonamento e non saranno ceduti a terzi. Leggi le note legali

* I campi contrassegnati da asterisco sono obbligatori

NOTA Per evitare messaggi inopportuni e spam, il commento non sarà immediatamente visualizzato.
La redazione provvederà a pubblicare i commenti al più presto, mentre i messaggi diffamatori, offensivi, razzisti e sessisti saranno eliminati.