Vieni al concerto, ti regalo il disco

Vieni al concerto, ti regalo il disco

La crisi dell'industria discografica stimola risposte creative: l'ultima arriva dalla Germania

4 maggio 2011

0

Nel 2007 i Radiohead pubblicarono il loro settimo album “In Rainbows” direttamente online, lasciando ai fan la possibilità di scaricare le canzoni pagando ad offerta libera. Poi, per chi avesse voluto, c’erano tutte le confezioni regalo, deluxe, con gadget annessi ad un prezzo fisso.

 

L’esperimento, già tentato in precedenza da artisti meno famosi, ha fatto molto discutere. Era quello il modo giusto per salvare l’industria musicale dalla morte per download gratuito via internet?

 

Nel frattempo altri musicisti tentano strade diverse. Thomas Hübner, in arte Clueso, trentunenne cantante tedesco ha lanciato l’acquisto combinato: con 30 euro è possibile comprare il biglietto per un suo concerto e la possibilità di scaricare il suo ultimo album “An und für sich” (Di e per se stesso, in italiano) per intero, tutte le diciassette canzoni.

 

E i primi risultati (economici) non si sono fatti attendere: già in 150mila hanno scarivìcato il disco dal sito web di Clueso.

 

Un successo che però non fa contenti tutti. Intermediari, case discografiche, organizzatori di eventi e persino produttori di cd vengono scavalcati da questo sistema. Favorevoli alla lotta ai download gratuiti dalla rete, spererebbero in soluzioni diverse.

 

“Devono essere più flessibili”, risponde invece Clueso, gratificato dal rinnovato rapporto con i suoi fan e dai soldi pagati per la sua musica che, tolti di mezzo gli intermediari, arrivano direttamente nelle sue tasche.

 

© Riproduzione riservata

Privacy Autorizzo al trattamento dei dati personali ai sensi dell'art.13 del D.Lgs. 196/2003.
I dati saranno utilizzati per dare corso alla richiesta di abbonamento e non saranno ceduti a terzi. Leggi le note legali

* I campi contrassegnati da asterisco sono obbligatori

NOTA Per evitare messaggi inopportuni e spam, il commento non sarà immediatamente visualizzato.
La redazione provvederà a pubblicare i commenti al più presto, mentre i messaggi diffamatori, offensivi, razzisti e sessisti saranno eliminati.