Finché debito non vi separi

Finché debito non vi separi

Sarà il giorno più bello della tua vita. Ma non devi per forza spendere un capitale affinché lo sia.

19 maggio 2011

0

Matrimonio reale, ma con la erre minuscola. Nel senso che nella vita vera non tutti possono permettersi un matrimonio da favola come quello di William e Kate.

 

Già qualche tempo fa ITALIC aveva parlato di Spousonomics, il libro di Paula Szuchman e Jenny Anderson, dove si danno alcune piccole regole utili per salvare un matrimonio seguendo le teorie economiche di Adam Smith.

 

Ma al matrimonio bisogna arrivarci. Così, l’Irish Independent dispensa otto consigli pratici per risparmiare un po’ sul “giorno più bello della vita”.

 

Si va dal mandare gli inviti per e-mail, senza coinvolgere qualche costosa stamperia, al preparare da soli gli addobbi floreali in chiesa. Dal non affittare una macchina di lusso (l’importante è arrivare, non come si arriva) al coinvolgere qualche amico, magari esperto o appassionato, per fare le fotografie.

 

Soprattutto però, ciò che fa risparmiare più di tutto, è non fissarsi troppo su luogo e data. Il lunedì è sempre meno costoso del sabato, per esempio. E comunque, cerca sempre di trattare sul prezzo.

 

Secondo i calcoli si possono risparmiare oltre 5mila euro solo con questi piccoli accorgimenti. E alla fine della cerimonia, buona fortuna per il tuo matrimonio!

 

Non solo l’Irlanda però è toccata dalla crisi economica. Anche gli italiani infatti ultimamente non se la passano bene. Allora anche Federconsumatori va incontro alle esigenze economiche degli sposini dando, come l’Irish Independent, alcuni pratici suggerimenti.

 

Anche l’associazione a difesa dei consumatori propone di mandare inviti per e-mail e di affidarsi a qualche amico per le foto. Sottolineano anche l’importanza di scegliere la data giusta. In più, propongono di farsi regalare il viaggio di nozze o i mobili per la casa. Oppure di usare bomboniere fatte in casa, magari personalizzate a seconda del tema prescelto per la cerimonia.

 

Insomma, il matrimonio costa, è questo già si sa. Ma se spendete troppo, adesso è solo colpa vostra.

 

© Riproduzione riservata

Privacy Autorizzo al trattamento dei dati personali ai sensi dell'art.13 del D.Lgs. 196/2003.
I dati saranno utilizzati per dare corso alla richiesta di abbonamento e non saranno ceduti a terzi. Leggi le note legali

* I campi contrassegnati da asterisco sono obbligatori

NOTA Per evitare messaggi inopportuni e spam, il commento non sarà immediatamente visualizzato.
La redazione provvederà a pubblicare i commenti al più presto, mentre i messaggi diffamatori, offensivi, razzisti e sessisti saranno eliminati.