Design elettrico

Design elettrico

Un concorso del Royal Institute of British Architects per ridisegnare i tralicci. Con un precedente italiano.

24 maggio 2011

0

Ne abbiamo parlato su Italicnews la scorsa settimana: anche per i tralicci dell’elettricità l’aspetto è un fattore importante. Un disegno più piacevole rispetto a quello delle classiche torrette d’acciaio può aumentare il gradimento del pubblico e favorire l’arrivo delle “autostrade energetiche“, i nuovi elettrodotti necessari a collegare gli impianti di energie rinnovabili.

 

Con quasi 90mila piloni già installati sul territorio, anche la Gran Bretagna non è rimasta insensibile all’argomento e ieri, 23 maggio, il Royal Institute of British Architect ha indetto insieme al dipartimento dell’Energia e a National Grid un concorso per disegnare i nuovi piloni dell’elettricità. La consegna è inventare una “nuova icona“, capace di rappresentare il rapporto tra infrastrutture energetiche e necessità dell’ambiente.

In palio, oltre a 10mila sterline da dividere tra i progetti vincitori, c’è infatti la riduzione entro il 2050 dell’80% di emissioni di carbone, attraverso l’ammodernamento e lo sviluppo degli elettrodotti. Per sostenere il futuro fabbisogno di energia, la rete è destinata comunque a crescere, sottoterra e in superficie. Tanto vale allora farlo in modo, oltre che efficiente, estetico.

 

In Italia, l’idea del RIBA non coglie di sorpresa. Terna, l’operatore responsabile della distribuzione ad alta tensione nel paese, aveva indetto un concorso simile già nel 2009. “Tralicci del futuro” si era concluso con la vittoria del progetto del francese Hugh Dutton (nell’immagine).

Vedremo se sarà un italiano a vincere il concorso inglese, e a disegnare i nuovi tralicci che attraverseranno il countryside.

 

© Riproduzione riservata

Privacy Autorizzo al trattamento dei dati personali ai sensi dell'art.13 del D.Lgs. 196/2003.
I dati saranno utilizzati per dare corso alla richiesta di abbonamento e non saranno ceduti a terzi. Leggi le note legali

* I campi contrassegnati da asterisco sono obbligatori

NOTA Per evitare messaggi inopportuni e spam, il commento non sarà immediatamente visualizzato.
La redazione provvederà a pubblicare i commenti al più presto, mentre i messaggi diffamatori, offensivi, razzisti e sessisti saranno eliminati.