Internet: Italia in crescita, ma ancora molto indietro

Internet: Italia in crescita, ma ancora molto indietro

Secondo i dati Audiweb, sono quasi tre milioni gli utenti in più rispetto all'aprile dello scorso anno.

1 giugno 2011

0

Sono usciti ieri i nuovi dati Audiweb relativi ad aprile 2011. E sono emersi alcuni risultati interessanti.

 

Per esempio, rispetto all’anno scorso sono aumentati di oltre 3 milioni gli utenti che si possono connettere alla rete (38 milioni, +9,4%) e sono state 26 milioni le persone che si sono connesse ad aprile 2011 (+12,4% rispetto allo stesso periodo del 2010).

 

Un buon risultato? Non proprio, secondo l’esperto di media e internet Enrico Pedemonte.

 

“L’aumento c’è ed è forte. Tuttavia, l’Italia è ancora molto indietro e continua a rincorrere gli altri paesi d’Europa che si trovano tutti davanti in questo settore”, dice Pedemonte a ITALICnews. “In base ai dati dell’Internet World Statistics la penetrazione media in Europa è nettamente più alta della nostra. La Svezia per esempio ha il 92% della popolazione connessa a internet, la Svizzera il 76%. Ma anche stati come la Spagna, la Slovacchia e la Serbia ci sono avanti. Siamo proprio fra gli ultimi in classifica”.

 

Questo avviene per una ragione molto semplice. “L’Italia è la nazione dei piccoli comuni. E se la banda larga non li raggiunge, una grossa fetta di popolazione rimane indietro”.

 

Nonostante il numero delle persone che ha accesso a una connessione sia cresciuto, sempre secondo i dati Audiweb, il tempo medio di permanenza sul web è diminuito.

 

“Questo è un problema culturale“, spiega Pedemonte. “E’ vero che aumenta il numero complessivo degli internauti, ma alla fine questi risultano essere utenti deboli, non utenti forti. Infatti un pubblico poco colto e poco tecnologizzato ha ovviamente meno cose da vedere su internet. Ecco quindi che si spiega il dato Audiweb”.

 

Valerio Pierantozzi

© Riproduzione riservata

 

Privacy Autorizzo al trattamento dei dati personali ai sensi dell'art.13 del D.Lgs. 196/2003.
I dati saranno utilizzati per dare corso alla richiesta di abbonamento e non saranno ceduti a terzi. Leggi le note legali

* I campi contrassegnati da asterisco sono obbligatori

NOTA Per evitare messaggi inopportuni e spam, il commento non sarà immediatamente visualizzato.
La redazione provvederà a pubblicare i commenti al più presto, mentre i messaggi diffamatori, offensivi, razzisti e sessisti saranno eliminati.