Artigianato di bandiera

Artigianato di bandiera

Le piccole imprese in mostra per I love IT. Saper fare, creatività e innovazione per portare avanti lo stile italiano.

26 luglio 2011

0

Di artigianato ITALICnews ha già parlato in passato, insieme all’economista Stefano Micelli che proponeva il “saper fare manifatturiero” come settore di rilancio per il paese.

 

Da oggi fino a settembre, parte dei prodotti più meritevoli di quel “sapere” sono in mostra al Museo dell’Automobile di Torino per I love IT, selezione voluta dalle tre confederazioni locali (CNA, Confartigianato e Casartigianato) per mostrare il grado di salute dell’artigianato nazionale.

Lo fa selezionando le tre maggiori espressioni del settore – cibo, moda e industria del legno – di cui raccoglie 131 aziende. Riunendo restauro e prodotti tech, l’obiettivo è “raccontare il mestiere dell’artigiano senza stereotipi”, come spiega il curatore Vitaliano Stefanoni, responsabile provinciale di CNA.

 

La mostra fa parte delle iniziative di Italia 150 e l’allestimento è fedele allo spirito. “Le sezioni in cui le aziende espongono i prodotti saranno tre – dice Stefanoni – e giocheranno sui colori della bandiera”. L’area in verde è dedicata ai prodotti ecosostenibili, quella bianca agli oggetti di lusso, mentre la sezione in rosso ospiterà le tradizioni del restauro e della sartoria d’eccellenza.

 

Il curatore promette sorprese. “Anche le piccole imprese fanno innovazione, lanciano prodotti nuovi, collaborano con designer e artisti”, spiega dopo aver studiato le aziende sul territorio. Come esempi cita la NeoMetal, che crea gioielli con il materiale di recupero della produzione di occhiali, e le stufe di design prodotte dalla Castellamonte.

 

Con la mostra che apre oggi le tre federazioni vogliono riportare l’attenzione sul ruolo delle piccole imprese nel paese. Come dice Stefanoni, “sono le aziende senza nomi famosi a portare avanti lo stile italiano prima ancora delle grandi griffes”.

Un altro dato mostra la loro importanza. Gli artigiani insieme alle imprese sotto i 50 dipendenti riuniscono il 99% delle aziende italiane.

Difficilmente il rilancio potrebbe non passare da loro.

 

© Riproduzione riservata

Privacy Autorizzo al trattamento dei dati personali ai sensi dell'art.13 del D.Lgs. 196/2003.
I dati saranno utilizzati per dare corso alla richiesta di abbonamento e non saranno ceduti a terzi. Leggi le note legali

* I campi contrassegnati da asterisco sono obbligatori

NOTA Per evitare messaggi inopportuni e spam, il commento non sarà immediatamente visualizzato.
La redazione provvederà a pubblicare i commenti al più presto, mentre i messaggi diffamatori, offensivi, razzisti e sessisti saranno eliminati.