L’Italia degli under 35

L’Italia degli under 35

Riscoprire vecchie tradizioni e paesaggi unici, e valorizzare i talenti emergenti. Due progetti del Forum nazionale dei Giovani girano il paese

28 luglio 2011

0

Ci sono i piccoli borghi da valorizzare, le bellezze paesaggistiche da riscoprire e i giovani talenti da incoraggiare. Il tutto nella cornice dei 150 anni d’Italia, occasione, anche in questo caso, di un po’ di orgoglio patriottico.

 

Youth Talent e Meraviglia italiana, due progetti del Forum nazionale dei Giovani, si uniscono nel “Meraviglia Italiana Tour 2001”, creando un inedito stretto legame fra la scoperta di giovani artisti emergenti e la riscoperta delle bellezze del territorio. Dal punto di vista degli under 35 italiani.

 

“Siamo una generazione sempre pronta a prendere l’aereo per andare all’estero – spiega Carmelo Lentino, consigliere del Forum – Ma spesso sappiamo poco delle cose belle e delle tradizioni che resistono a pochi chilometri dalle nostre città”.

 

Il progetto Meraviglia Italiana parte proprio da questo punto per raccogliere e raccontare un migliaio di bellezze italiane da riscoprire, “dal Brennero a Lampedusa”. Lasciando da parte Colosseo e torre di Pisa, che non hanno bisogno di ulteriori palcoscenici, sul sito del Forum nazionale dei Giovani si possono segnalare paesaggi (come il Belvedere italiano di Lanzo d’Intelvi), tradizioni secolari (come il gioco del pallone con bracciale di Treia) o gioielli naturalistici come le sorgenti del Tevere.

 

Youth Talent, invece, è nato per scovare, guidare e incoraggiare i migliori giovani talenti ancora poco famosi. Scrittori, pittori, fotografi, aspiranti registi, ballerini e cantanti: c’è spazio per ogni disciplina, per chi voglia candidarsi attraverso i suoi lavori e venir affiancato nella crescita da “giovani più esperti”.

 

I due progetti poi si sono uniti nel Tour 2011 che farà tappa a giovedì 29 luglio al Lago di Bomba, in Abruzzo, per poi arrivare il 5 agosto a Verbania. “il tour nasce proprio dalla volontà di valorizzare il talento dei giovani emergenti e la tradizione del territorio del nostro paese – spiega ancora Lentino – Ci sembrava il modo migliore per celebrare il 150° dell’Unità d’Italia”.

 

Matteo Acmè

© Riproduzione riservata

Privacy Autorizzo al trattamento dei dati personali ai sensi dell'art.13 del D.Lgs. 196/2003.
I dati saranno utilizzati per dare corso alla richiesta di abbonamento e non saranno ceduti a terzi. Leggi le note legali

* I campi contrassegnati da asterisco sono obbligatori

NOTA Per evitare messaggi inopportuni e spam, il commento non sarà immediatamente visualizzato.
La redazione provvederà a pubblicare i commenti al più presto, mentre i messaggi diffamatori, offensivi, razzisti e sessisti saranno eliminati.