Una redazione sotto sfratto

Una redazione sotto sfratto

Dopo sette anni ha chiuso Step1, periodico digitale dell'Università di Catania. Ma per i giovani redattori inizia una nuova esperienza giornalistica

13 settembre 2011

0

“Cari lettori, oggi nasce Unaredazionesottosfratto, blog curato dagli ex redattori di Step1“: comincia così il primo editoriale degli studenti ed ex studenti che, dal 2004 alla settimana scorsa, hanno gestito Step1, il periodico telematico d’informazione della facoltà di Lingue e Letterature straniere dell’Università di Catania.

 

Tre mesi fa i giovani giornalisti sono stati sfrattati dalla redazione, l’aula 24 dell’ex Monastero dei Benedettini, attualmente sede di alcune facoltà dell’ateneo catanese, per via di una “necessaria messa a norma della struttura” ordinata dal Rettore, Antonino Recca, e non ancora iniziata; adesso, a sette anni dalla creazione del loro giornale, hanno deciso di non lavorare più al progetto.

 

Giovedì scorso, Roberta Marilli, ormai ex direttore della testata, ha comunicato di aver rassegnato le sue dimissioni, dal momento che è impossibile continuare le pubblicazioni senza i redattori: “Stanchi di sentirsi un peso e un fastidio per l’Università che li ha formati, i dodici giovani che rappresentano ormai da tre anni il nucleo vitale della redazione, hanno deciso di non lavorare più per Step1″, si legge nell’ultimo articolo sulla homepage del giornale.

 

Oggi, quegli stessi redattori hanno ufficializzato la nascita di una nuova realtà giornalistica: “Vogliamo andare avanti e lo faremo fuori dall’università, che proprio non ci vuole, ma dentro Catania, che ha ancora bisogno di voci giovani”, scrivono. E proseguono: “Questi sguardi di ventenni non si faranno sfuggire il modo in cui pezzo dopo pezzo si vogliono smantellare le forze ancora vive di questa città”.

 

“Chi ha il compito di insegnare, di creare un ambiente nel quale il dialogo costante è supremo, ci sta dimostrando che al momento non c’è spazio per le parole“, aveva scritto Carmen Valisano, ex redattrice, all’indomani della decisione di sbarrare le porte della redazione di Step1. Oggi, la stessa redattrice continua: “Lo spazio per l’informazione a Catania c’è, bisogna solo trovare il modo di riempirlo, e noi ci tenteremo”.

 

Luisa Santangelo

 

© Riproduzione riservata

Privacy Autorizzo al trattamento dei dati personali ai sensi dell'art.13 del D.Lgs. 196/2003.
I dati saranno utilizzati per dare corso alla richiesta di abbonamento e non saranno ceduti a terzi. Leggi le note legali

* I campi contrassegnati da asterisco sono obbligatori

NOTA Per evitare messaggi inopportuni e spam, il commento non sarà immediatamente visualizzato.
La redazione provvederà a pubblicare i commenti al più presto, mentre i messaggi diffamatori, offensivi, razzisti e sessisti saranno eliminati.