Notizie dalla Siria. Come informare quando le informazioni sono troppe

Columbia Journalism Review

Notizie dalla Siria. Come informare quando le informazioni sono troppe

Per i giornalisti che da quasi un anno seguono le rivolte in Siria le possibilità sono due. Affrontare luoghi inaccessibili e pericolo (due i reporter morti la scorsa settimana a Homs) oppure seguire gli scontri a distanza, affidandosi a contatti diretti ma difficoltosi e materiale diffuso sui social media.

 

Per chi sceglie la seconda strada la difficoltà non sono le poche informazioni, ma il contrario. Come orientarsi tra filmati non verificati (sono da 60 a 100 i video caricati ogni giorno su YouTube) e testimoni non sempre affidabili?

Il Columbia Journalism Review spiega in che modo le grandi testate prendono le contromisure per evitare errori. Cosa non sempre possibile.

27 febbraio 2012

Leggi (link esterno)